10/12/08

Rosa

Rosa fresca aulentissima
Cielo D'Alcamo

«Rosa fresca aulentis[s]ima ch'apari inver' la state,
le donne ti disiano, pulzell' e maritate:
tràgemi d'este focora, se t'este a bolontate;
per te non ajo abento notte e dia,
penzando pur di voi, madonna mia».

Acquerello su carta Fabriano grana grossa 300 g/m^2, matite Derwent Drawing terracotta e Karisma French Grey
cm 12,5 * 18

3 commenti:

francesca ha detto...

10+

valeria ha detto...

questa è veramente bella! anche la matita che si intravede sotto la stesura dell'acquarello, mi piace molto. bravo!

Anonimo ha detto...

accademico!